11-12-2013
Appassionato
Tavarnelle Val di Pesa
Come cambia la comunicazionenel Web 2.0 e oltre?
Ecco alcune semplici osservazioni che non devi perdere di vista per il tuo bene e per quello delle persone che ti seguono: 

Non esiste un’audience passiva. Se la televisione e i mass media ci hanno abituato ad una comunicazione uni-direzionale (il messaggio viaggi a senso unico dall'emittente al ricevente senza possibilità di replica) il Web 2.0 ci porta nello spazio della comunicazione pluri-dimensionale: l’emittente e il ricevente si confondono e il numero dei partecipanti alla “conversazione” è potenzialmente infinito. Cambiano le regole e le strategie. 

L’audience è un media. I destinatari di una comunicazione non sono solo dei ricettori passivi del messaggio ma diventano dei messaggeri: veicolano le informazioni di una campagna, le arricchiscono e le fanno rimbalzare da un punto all'altro del web. Il target di una campagna diventa la comunicazione stessa, non il suo supposto destinatario. Il target della comunicazione è specifico, non generico. Sparare a zero su tutti non è più premiante, vince chi colpisce target specifici che consentano alla comunicazione di rimbalzare su target che possiedono le stesse caratteristiche specifiche. 

La comunicazione PUSH è morta. Essere attraenti verso il proprio target specifico premia, insistere penalizza. La faccia del team è importante. Le persone dominano la comunicazione Web 2.0. La faccia di chi contribuisce alla creazione di un prodotto o di un’idea conta. Originalità, Dinamismo, Unione diventano attributi più importanti di Normalità, Staticità, Esclusività. 

Il feedback è una risorsa inestimabile. La facilità con cui si possono ricevere velocemente feedback alle proprie idee e creazioni è una risorsa che consente  di correggere strategie, processi, strutture. Gestire i feedback diventa una delle chiavi di volta per il successo. I destinatari dei tuoi messaggi sono membri di una community e devi ascoltarli. Creare un’identità comune è difficile, ma mai è stato così tanto alla portata di tutti. Una community felice è una ricchezza per i membri della stessa e per chi è capace di gestirla. 

L’importante è farsi trovare. Esporsi non è facile perché esponendosi spesso si attirano anche le critiche. Ben vengano anche queste! L’importante è avere un canale in cui indirizzare tutti i feedback, un punto di raccolta delle critiche costruttive e distruttive. Non perdere la possibilità di poter gestire facilmente le une e le altre. Lasciare spazio ai commenti su un territorio che conosci è molto meno insidioso che farlo in uno a te ignoto. 

Succhia ma non spremere. I tuoi follower sono la risorsa più importante per la tua esistenza. Perdili e perderai tutto. Sono loro che alimentato i tuoi affari, ti supportano, ti incoraggiano, ti consentono di “correggere il tiro”. Rispettali, coccolali, viziali solo così potrai continuare a vivere in pace con loro e crescere insieme a loro.


Cerchi un Esperto?

Trova l'esperto più vicino a te
Cerchi un Consiglio?
Fai una domanda agli esperti e riceverai presto una risposta
Trovare la risposta alle tue domande è facile e gratuito